Carta straccia

Ho trovato una panchina al sole e ne ho approfittato per svuotare la borsa. Le chiavi di casa, un bigliettino da visita rosso, gli occhiali a fiori, le cuffiette, monete, una conchiglia, il portamonete, un portafoglino di stoffa e un pezzo di carta. Un biglietto del parcheggio ripiegato in una barchetta storta. Un ritaglio di carta che ho tenuto tra le mani durante un attesa. Un rettangolo che piegavo con finta calma producendo delle linee. Ogni linea una specie di calmante seppur minimo. Quindi quel biglietto ora non é più un pezzo di carta ma parte di qualcosa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...