Preoccupati a vicenda

Poco tempo fa ad un colloquio scolastico, il professore era visibilmente turbato per “l’eccessiva sensibilità” di mio figlio mentre io lo ero per “l’eccessiva insensibilità” della sua…

Annunci

QUANTE VOLTE

Ho sentito il pianto di un bambino piccolo e mi ha riportato a quel tempo in cui credevo che non potesse mai finire. Pomeriggi e mattine e sere e notti e ancora pomeriggi in un vortice di quel pianto. E in quei momenti era il problema più Continua a leggere

GLI STUDENTI COME STAMPINI

Prima di dormire nella penombra dove si ragiona meglio, gli ho chiesto, come vorresti la scuola?

Le sue risposte sono state:
“Mi piacerebbe che non dividessero gli amici perché chiacchierano , perché se uno è felice impara meglio.
Vorrei che insegnassero lasciando sbagliare.
Dovrebbero dare una seconda possibilità e non subito una nota.
Vorrei che ridessero e scherzassero un po’ anche se certi professori già lo fanno.
Dovrebbero avere pazienza quando uno non capisce e spiegare un’altra volta.
Le verifiche dovrebbero esser fatte come se fossero un divertimento.
Dovrebbero far fare qualcosa di creativo come disegnare perché stimola la fantasia.”

E io che mi aspettavo risposte tipo: meno giorni di scuola, intervalli più lunghi e sparizione dei compiti….

Cari Dirigenti, Professori, Educatori, Insegnanti è ora di smetterla di trattare gli studenti come stampini…

Credits e thanks To: https://www.neste.com/preorderthefuture/