Oggi, dopo pranzo, mi ha invitata a bere un caffè.
Pioveva fortissimo e dal caffè siamo passati al gelato.
Proprio di fronte, c’è una gelateria che mette droga negli ingredienti.
Infatti basta assaggiare un gusto una volta per non poterne più fare a meno!
Gli avevo parlato della “panna montata a frusta” e l’ha voluta assaggiare.
Ho scelto un bel cono, per togliermene proprio la voglia e poco dopo la panna è scivolata per terra ed il bacio sulla mia maglia.
Io cercavo di mangiarlo senza farne cadere altro e mi sono sporcata anche la faccia.
Lui mi ha presa in giro con dolcezza, dicendo che sembravo una bambina.

Ma quel suo modo di trattare un difetto come un pregio, era qualcosa che non sentivo più da tanto tempo.

Me ne sono fregata delle macchie e ho gustato tutta quella dolcezza…