LA VEGETARIANA A SINGHIOZZO

Zucchetta ha solo dieci anni ma ne ha caratterialmente molti di più di molti adulti che conosco.
Quando decide una cosa, difficilmente desiste poiché è molto determinata.

20140629-185541-68141365.jpg
Dall’altra parte ci sono io che sono altrettanto cocciuta.

Questa storia della sua conversione al diventare vegetariana è ammirevole sotto un punto di vista concettuale. Ma esiste anche il lato pratico ed una bimba a quest’età non può permettersi di eliminare le proteine, importanti per la sua crescita.

Inizialmente io e Zucco l’abbiamo tentata con tutti i suoi “cibi carnivori” preferiti: dal salame ai wurstel, dai ravioli al vapore allo speck…ma lei si sentiva importante di poter decidere che cosa mangiare.
Oggi a tavola mi sono fatta seria e dopo l’ennesima tentazione proposta, da lei negata, le ho spiegato che domani dovrò rivolgermi al dottore.
Io come madre sono responsabile della sua salute e se non assume tutte le sostanze necessarie, mi occorrerà un suggerimento.
A quel punto è diventata seria anche lei.
Poi le ho detto di essere fiera del suo amore per gli animali e quando il suo corpo sarà completamente sviluppato, potrà scegliere cosa mangiare.

Quindi, dopo circa una settimana, abbiamo raggiunto un compromesso: carne, un giorno si ed uno no.