FINO AL PROSSIMO DIGIUNO

Ieri sono uscita per fare una camminata. Quando ero già sulla soglia, Zucchetta ha deciso di accompagnarmi ed io ho tenuto stretta la gioia perché le avrebbe potuto far cambiare idea.

Infatti in questo periodo le reazioni sono fondamentali.
Così ci siamo incamminate per il paese con il nostro passo deciso.

All’inizio non parlavamo granché ma non era indispensabile.

Già la sua vicinanza parlava da sé.


Perché sono talmente abituata a certi atteggiamenti da dimenticare, temporaneamente, che può avere ancora voglia di stare con me.

Ma più si sommavano i passi e più si accavallavano le parole.

Era un fiume in piena ed io ascoltavo attenta ogni particolare, ne facevo scorta per il prossimo digiuno.

Sto imparando ad aspettarla.

Annunci

6 Comments

  1. molte volte non siamo così limpidi e sereni per renderci conto che da genitori qualche volta è bello anche solo sentire i nostri figli accanto a noi, senza forzarli a dire o fare quello che vorremmo che dicessero o facessero… rispettarli e osservarli mentre vivono la loro vita con noi affianco è a volte già un enorme regalo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...