Dopo una bella chiacchierata con un ambulante pisano dalla carnagione pallida e la esse mancante, ho fatto una scoperta incredibile.
Non si sa come siamo finiti a parlare di cartoni animati e lui mi ha messo la pulce nell’orecchio.

Sono andata a cercare, selezionando fonti ed informazioni e la verità é stata schiacciante…

Sono passati ormai dieci anni da quando la Walt Disney Production, sborsò settanta milioni di dollari per fermare il processo a suo carico.
Proprio lui, il caro Walt Disney, pare fosse una gran brutta personcina.
Nonostante i capolavori prodotti, alcune macchie di sporco hanno rovinato la sua reputazione. In alcuni dei cartoni realizzati, inseriva “messaggi subliminali” ovvero, sensazioni che si percepiscono in modo inconscio.
Tali messaggi venivano lanciati grazie a velocissimi fotogrammi a sfondo sessuale e satanico che gli costarono la condanna per istigazione.
La scena incriminata più famosa in assoluto, è quella del cartone animato “Bianca e Bernie” (1977).

Sono rimasta letteralmente sconvolta!

Bianca e Bernie
Bianca e Bernie
Bianca e Bernie
Bianca e Bernie

Per me queste sono le piú evidenti:

Peró non ho capito come un fotogramma di pochi secondi possa influenzare la mente, considerando che anni fa non esistevano videoregistratori, DVD e varie tecnologie, per cui il cartone si vedeva al massimo una o due volte (se beccavi, dopo anni, una replica sotto le feste natalizie).
Comunque sia alcune scene ci sono anche se certamente su altre ci avranno anche ricamato sopra.

Poi ho navigato ancora e ho trovato molte smentite e altre accuse.
Qualcosa sarà accaduto ma non ho capito bene quale sia la veritá.