LA FAMIGLIA LEGO

Oggi è stato lungo, lungo e pesante.
I bimbi si sono trascinati per casa con i loro compiti. Ho avuto la conferma che basta aiutarli un pizzico perché poi pretendano assistenza continua. Basta. Che fatica.
Si torna all’indipendenza a costo di apparire come madre menefreghista.
Prenderanno le loro sdente, impareranno.
La maestra di Zucchetto dice che lo devo aiutare ma il confine tra la difficoltà e la comodità è trasparente.
Poi ci sono state liti, urli e di tutto di più in un’atmosfera orrenda.
Ma la vita è anche questo.
E la cosa che più mi sorprende è quanta forza abbia un abbraccio, un sorriso, un biglietto.
Una forza che ti fa tirar su le maniche e iniziare ancora.
Perché le noie quotidiane mettono a dura prova l’equilibrio familiare.

Poi arrivo nella loro camera e guardo i mattoncini con cui costruiscono qualsiasi cosa.
E la nostra famiglia sembra proprio una scatola di Lego, che fanno molto rumore quando cerchi i pezzi ma che messi insieme formano costruzioni stupende.
20140201-204143.jpg

20140201-204610.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...