PAROLE MUTE

Stamattina blateravo con Zucco.
Ho iniziato uno dei miei monologhi nel nostro viaggio al lavoro in macchina; ho proseguito in piazza Maggiore;
poi in Via Indipendenza, in un bar a bere un caffè, al prelievo bancomat, nel negozio di dischi.
Stravolto dalle due della sera precedente, lui mi ascoltava inerme.
Poi si è fermato e mi ha abbracciata.
Spesso i suoi messaggi “non verbali” parlano più di mille parole.

 

20131107-172422.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...