Stamattina ho cambiato borsa

Stamattina ho cambiato borsa. Ne ho scelta una più ampia dove non devo incastrare la roba, più colorata anche se mi lega col vestito, più comoda da indossare.

E dalla borsa sono passata all’auttobus. Ho preso un’altra linea che farà un altro percorso anche se dovrò fare una bella scarpinata.

Mi sono fatta la coda, visto che ogni volta me la disfo, perché sta bene col vestito.

É dai piccoli gesti quotidiani che inizio i miei cambiamenti. Perché non sono capace di restare chiusa nei cerchi stretti delle abitudini. L’aria si vizia, la noia appiattisce, la ripetizione impigrisce.

Stamattina ho cambiato borsa ed é solo il primo gesto di un nuovo giorno.

Prospettiva Disordine

Fino a un po’ di tempo fa, facevo questa passeggiata sperando di perdere un po’ di grasso, perdere un po’ di ciccia, sentirmi meno tonda, poi ho cambiato prospettiva e adesso cerco di fare un po’ di disordine nelle idee per distruggerle, spostarle, smontarle e crearne delle nuove e funziona! lo consiglio a tutti, basta un po’ di natura, qualche salita, un po’ di solitudine e tanta buona volontà…

PENSIERI DI SASSO

Oggi camminando in mezzo ai sassi della spiaggia mi sono accorta di una cosa. Ogni volta che mi trovo in un posto scompigliato, ho come la sensazione di poter trovare qualcosa da raccogliere. E lo stesso mi succedeva da piccola.

 

Questo sentimento di ricerca anche dove sembra che non ci possa essere niente, continua ad accompagnarmi.
E spesso magari, veramente non trovo niente ma solo il fatto di aver lasciata aperta questa possibilità, mi fa sentire bene.

Stamattina mio figlio è rimasto a casa da scuola a causa di uno sciopero.
Ne ha approfittato per fare i compiti.
Per rendere il lavoro più piacevole ho messo come sottofondo la colonna sonora di Harry Potter che gli piace tanto.
Dopo un po’ mi ha chiesto di quale dei tre film visti fosse quella musica.
Io gli ho risposto di non saperlo.
Al che mi ha suggerito la soluzione: cercare su “Goglie”. Non male!