LA VIGILESSA DEL PESO

C’è una linea invisibile e fragile che separa l’anoressia dall’obesità. Credo che soprattutto se si ha una figlia femmina, sia molto difficile rimanere nel mezzo, dove risiede l’equilibrio.
Mia figlia adora mangiare fin dalla nascita e anche il suo rapporto con il cibo trasmette piacere.

Perché fin da quando era piccola, sono sempre stata molto attenta a non considerare il cibo un’arma di ricatto né una consolazione ma semplicemente un nutrimento.

Ancora adesso sono irremovibile sul dover sempre consumare la colazione (anche solo due biscotti) e la frutta a tutti i pasti (anche solo due prugne secche).

Ma adesso bussa alla porta l’adolescenza e con essa tutti i modelli imposti dall’esterno.

  Continua a leggere