All’Antoniano: calcio, icone e libri…

Vedo una locandina attaccata alla bacheca della scuola del coro. Pubblicizza la Biblioteca Provinciale dei frati minori in Via Guinizelli, 3. Sgrano gli occhi e leggo e rileggo l’indirizzo. Faccio una foto per tenere a bada la mia curiosità. “Stai calma!” Le dico “appena possibile ci andiamo…”

Il giorno seguente sono ancora all’Antoniano per accompagnare mio figlio a lezione. Quando entra faccio un giro al Mercatino Vintage dove investo 1 euro per un disco speciale: “Reality”. La scena del film in cui arriva il ragazzino e mette le cuffie nelle orecchie della protagonista con, appunto “Reality” è quanto di più romantico ho sognato per anni…

Mentre cerco altri investimenti da fare, incontro Daniela che con la sua voce squillante rompe la normalità. Mi mostra i suoi acquisti e scopro altro di lei che è una sorpresa continua. Ma intralciamo il passaggio, così ci spostiamo e io le propongo di venire con me a visitare la biblioteca. Accetta allegramente e mentre si fuma la sua sigaretta delle 7 quotidiane, incontriamo un signore che cerca di capire dove l’ha vista. Dopodiché iniziamo la ricerca dell’ingresso misterioso tra suonate di campanelli e giri a vuoto. Finalmente incontriamo un frate che ci apre un portone mentre incredula tappo la bocca alla curiosità “zitta, non è il momento, ci sta aprendo!”. Il portone è quello che vedo ogni giorno, da una vita e che credevo fosse un collegamento con la chiesa di S.Antonio. Invece no. Appena apre il portone ci troviamo di fronte un’immagine colorata e luminosa di San Francesco e sulla sinistra la vetrata di una specie di segreteria. Proseguiamo e più avanti si apre un’enorme corridoio silenzioso e sospeso in un mondo a me sconosciuto. Lungo la parete sono esposte delle icone per una mostra permanente. Alle spalle un dipinto enorme con un paesaggio scuro dove un frate prende l’acqua da un pozzo. Un frate o San Francesco? Prende l’acqua o cos’altro? Che peccato, un’opera senza nessuna targa. In fondo al corridoio c’è una grande scalinata e ai piedi una statua anch’essa senza riferimenti. Siamo a bocca aperta mentre continuiamo a non capire come possa esserci un luogo cosí bello e sconosciuto. Io sto già fantasticando e m’immagino i bambini del Piccolo Coro che riempiono il corridoio di canti sacri…ma le sorprese non sono finite e sulla destra, si apre una biblioteca incantevole dai soffitti antichi e dall’atmosfera affascinante. Ci accoglie una signora di una gentilezza rara che ci racconta qualcosa nonostante abbia interrotto un lavoro di ufficio. La biblioteca è aperta al pubblico dal 1993 e raccoglie in particolare 18000 volumi sul francescanesimo. Qui troverò tutto su Padre Berardo! A questo punto Daniela deve andare e io resto sola nella meraviglia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Guardo, fotografo, ammiro. Ringrazio e torno nel corridoio deserto dove scopro altre opere di cui non capisco gli autori e appoggiato su un leggio, un biglietto natalizio di Carla Cortesi (la mitica scenografa e illustratrice che ha lavorato per anni all’Antoniano). Trovo un’aula con i banchi che dev’essere lo studio teologico di S. Antonio. Faccio un filmato traballante perchè tutte queste sorprese non me le aspettavo…

Percorrendo il ritorno all’uscita, mi affaccio alle finestre e scopro un Antoniano dimenticato, quello col campo da calcio dove tante volte i papà del Piccolo Coro (molti papà dei Vecchioni di Mariele…) hanno fatto partite mirabolanti e mi prende una grande nostalgia di quel senso di famiglia che respiravo.

Esco dal portone diversa, rinnovata di meraviglia e sempre più assetata di conoscenza.

Fonte: https://www.fratiminorier.it/attivita.php?id=4&attiva=2#biblioteca

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...