BAMBINI INTERNAZIONALI

Lo ammetto, sono cattivella.
Salita sul treno ho trovato, alla mia destra, una madre con tre figli sui sette, otto anni.
Lei parlava tedesco quindi ho subito pensato al rigore.
In effetti i tre erano molto tranquilli, composti e plastici.
Dentro di me ho pensato alle mamme italiane con i loro figli e ai loro mille difetti.
In realtà è proprio questo che sappiamo fare bene: sminuirci.
Questo costante senso d’inferiorità verso gli stranieri non ha senso.

Ribadisco l’idea che proprio il nostro attaccamento verso i figli, renda il nostro paese diverso dagli altri.
Un paese pregno di sentimento.

Dopo cinque minuti i tre fratelli hanno iniziato a litigare, la madre si è alzata, ed è uscita dal vagone a sgridarli. Urlava improperi incomprensibili e la bimba non voleva scendere dal treno.

Sono stata contenta di constatare che i bambini sono internazionali!

20130902-151857.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...