Quando dormo poco tutto pesa il doppio.
Camminare, parlare, ragionare…
Poi s’insinua quella leggera nausea a peggiorare le cose.

Oggi mi sento uno straccio e l’unica cosa che mi fa sorridere è il ricordo di quelle “casse incredibili” di qualche anno fa. Con la differenza che erano un appuntamento settimanale con relative giornate di recupero. Le cause erano quasi sempre serate in discoteca.
Ho perso il ritmo.
Mi fanno una gran pena quei Peter Pan che incontri ancora negli stessi posti, con gli stessi soprannomi idioti e gli stessi discorsi…

Stavolta la cassa è dovuta ad un risveglio alle due di notte per il brontolio della pancia di Zucchetta in seguito ad un’indigestione.
Poi tanti tanti massaggini fino ad addormentarmi per poi risvegliarmi ad ogni suo movimento.

Passano gli anni e si cambia…ma meno male!

20140123-183116.jpg

I LIBRETTI COLORATI

Oggi Zucco preso da raptus ha riverniciato la cucina che è ritornata del suo bel arancio intenso.
Come sempre, ha fatto tutto da solo, con una professionalità da imbianchino.
Quando decide di sistemare qualcosa nessuno lo ferma.
Più lo conosco e più sono convinta della marea di lavori che potrebbe fare in modo impeccabile: dal cuoco al muratore e chissà quanti altri.
Stasera nel rimettere a posto i pochi oggetti della cucina, mi sono capitati tra le mani due libretti colorati.
Sono lì, tutti i giorni, in cucina da anni.
Ma una volta in mano ho toccato la loro lontananza, perché ne è passato di tempo…

Li creammo ad un laboratorio di Blu Sole io e gli Zucchetti, un sabato mattina di qualche anno fa.
E sfogliando le piccole pagine colorate, ho avuto la percezione delle cose che passano.
Passano e non torneranno più.

Come una stupida sono scoppiata in un pianto dirompente mentre Zucco cercava di consolarmi a modo suo.
Diceva che devo essere contenta per quanto stanno crescendo bene e che è stato grazie a tutto il tempo che gli ho dedicato.

Oltre al cuoco e al muratore, aggiungerei il perfetto consolatore….

 

20140103-004101.jpg