IL MIO DOVERE

Controcorrente

Spesso sento parlare di “missione”, di “posto nel mondo”, “talento” o semplicemente sono io a farci più caso, come se mi stessi avvicinando a questo pensiero.
L’altra mattina sono stata a fare una passeggiata e mio figlio ha raccolto uno dei suoi bastoni. La mia amica mi ha guardato perplessa e in quel momento mi sono resa conto che per me è diventata una cosa normale.


L’altro giorno invece Continua a leggere

Io quei due li ammiro: Annamaria e Manuel.
Come ammiro tutti quelli che riescono a campare col proprio talento.
Perché significa che hanno avuto orecchie attente alle loro voci, così difficili da ascoltare.
Non hanno ignorato quello che veramente volevano, quindi “dovevano” fare.
Due attori di teatro che espandono la loro magia anche fuori dal palcoscenico.
Perché chi sceglie di avere coraggio lo emana.
Una bellissima coppia, ormai maggiorenne con due figli molto fortunati.
Provo ad immaginare un mondo in cui tutti, ma proprio tutti, facciano realmente ciò che amano fare ed usano il loro talento.
Un sogno infantile ma di certo che trasformerebbe il mondo in un posto fantastico.