Dentro al mattino, sopra i sassi, sotto al cielo camminavo.
La brezza marina mi ha prestato un pensiero.
Mi ha sussurrato di cercare un sasso tra i tanti che calpestavo.
Un sasso speciale da regalare a lui.

E mentre camminavo mi accorgevo di quanti fossero quei sassi e quante le nostre storie scritte e lette insieme.
Lui che da più di novantadue stagioni mi tiene per mano.
Mi tiene attraversando ogni paesaggio.
Lui che mi ha vista crescere, diventare moglie e madre.
Quella mano non l’ha mai lasciata, nemmeno quando le mie trasformazioni lo confondevano, lo spaventavano, lo stancavano.

Dentro a un sasso che custodisce un pensiero.
Come una canzone che si ascolterebbe all’infinito, per ricordargli quanto è bello averlo incontrato.

20130812-111922.jpg

Annunci

VOLI D’ANGELO E DI GIOIA

Stamattina sul tardi siamo usciti tutti vestiti da neve.
La giornata era assolata e luminosa.
Il bianco della neve rendeva tutto abbagliante.
L’aria pulita si respirava con piacere.
Dopo aver raggiunto i seggi per le elezioni, siamo andati al parco.
Gli Zucchetti erano contentissimi di potersi rotolare nella neve senza sgridate.
Hanno anche incontrato due amiche con cui hanno costruito un pupazzo e fatto qualche scivolata con il loro bob ( loro avevano i sacchetti della spazzatura!)
Il loro entusiasmo riempie di gioia ed è contagioso.
Mi piace questo loro modo di buttarsi a capofitto nel divertimento senza paure e con grande slancio.
Non credo sia scontato.
È bastato questo per rendere la giornata speciale.

20130224-191328.jpg

20130224-191543.jpg

Un braccialetto colorato.
Una figurina luccicante.
Una cicles ad un gusto nuovo.
Un giro in bici.
Un giornalino.
Un profumo.
Un sapore.

Bastava anche solo una di queste cose per rendere una giornata speciale.

Leggerezza.

Poi ci si appesantisce.
Ci si distrae.
Ci si confonde.
E quella leggerezza diventa un ricordo che fa sorridere.

Bisogna togliere.
Bisogna buttare.
Per alleggerire.

Un paio di orecchini colorati.
Un disegno appeso al muro.
Una nuova ricetta.
Un giro in bici.
Un libro.
Un profumo.
Un sapore.

Torna quella leggerezza.