LA QUIETE PRIMA DELLA TEMPESTA

Giovedì mattino era nuvolo ma avevamo qualche ora libera prima delle prove del Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna, al Festival di Sanremo. Dalla finestra di Villa San Giuseppe si vedeva la spiaggia ed è stato naturale volerla raggiungere… così, dopo una bomba alla crema siamo usciti nel fruscio delle palme.
La passeggiata del lungomare di San Bartolomeo al Mare era piena di alberi e quasi deserta.
Abbiamo camminato in silenzio Continua a leggere

Annunci

TUTTO E NULLA

Stamattina il vento sbatacchiava contro le tapparelle poi ha spiovigginato, rinfrescando l’aria.

La spiaggia l’abbiamo raggiunta tardi perché aspettavo che il sole scaldasse la temperatura.

Zucchetto leggeva il suo fumetto di Conan, Zucchetta girovagava con gli amici ed io coloravo un altro bastone.

Intanto i surfisti giocavano con le onde.

Il Bastone del giorno

LA SPIAGGIA A CARNEVALE

La nostra spiaggia a Carnevale si traveste.
Il suo costume è fatto di tutto quello che mare e vento gli regalano.
Sembra un posto diverso, scompigliato e libero.

20140302-114113.jpg

20140302-114132.jpg

20140302-114140.jpg

20140302-114148.jpg

LIBRI IN RIVA AL MARE

Passeggiando tra i sassi lungo la spiaggia, ho trovato dei libri rotti e bagnati.
I titoli sono i più disparati: “Il mondo dell’utopia”, “Guerra e pace”, “Per chi cerca Dio”, “I poteri della mente”, “Rambo 2 la vendetta”.
In mezzo ai libri ci sono anche dei quaderni pieni di disegni.
Ho sfogliato con grande curiosità le pagine macchiate dall’inchiostro sbafato.
Mi sono chiesta di chi fossero e come mai fossero finiti lì.
Ho letto frasi strane e incomprensibili. Queste cose hanno per me un gran fascino.
Avrei raccolto quei quaderni per portarmeli via ma erano troppo malconci.

20121125-143702.jpg

20121125-143720.jpg

20121125-143727.jpg

20121125-143734.jpg

20121125-143747.jpg

20121125-143805.jpg